Foxx / Gordon live Marghera 18.10.2008

Mentre aspettiamo delle recensioni più professionali del recente concerto di Marghera (Kondoria cosa aspettate?!?! so che c’eravate!), ripropongodue righe scritte da me ‘a caldo’ dopo la serata (nottata?)  per unaltro blog musicale…(foto tutte mie).
………………

….
   

Difficile definire un artista come John Foxx. Cantante? sì. Musicista? certo. ma anche molto più di tutto questo. Dagli esordi negli anni post-punk con le prime formazione degli Ultravox! (prima di ‘Vienna’), alla carriera solista lanciandosi fin dal 1980 nell’elettronica totale con Metamatic, che rimane a tutto oggi un punto di riferimento per molti, per poi entrare nel pastorale/acustica degli anni 80 (senza un gran successo) e poi di nuovo risorgere negli anni 90 tornando all’elettronica collaborando con Louis Gordon ma anche con le opere strumentali/corali ‘Cathedral Oceans’ in ben 3 CD e poi in forma multimediale in DVD. E nel 21° secolo Foxx è ancora fra noi producendo a pieno ritmo CD, mostre e concerti come stasera a Marghera…..

Certo che il repertorio del Foxx è diventato così vasto che è difficile pensare che in uno spazio ed un tempo così si possa rappresentare 30 anni di carriera.. Eppure Foxx e Gordon ce la fanno benissimo mescolando senza problemi brani ‘storici’ come Young Savage e The Man Who Dies Everyday con altri nuovissimi come A Million Cars, Broken Furniture e l’inedito Walk This Way, non trascurando i momenti d’oro come Underpass, Burning Car e persino Endlessly riproposto in chiave electro-house…..

I momenti più emozionanti comunque sono con The Garden, rispolverato e lucidato un mese fa in Giappone, la poesia di My Sex e la finalissima Shifting City, una vera esplosione di poesia, rabbia, calore ed energia con Gordon che non da tregua alla sua tastiera.. Ci manca solo che lo spacchi e che lo butti giù dal palco stile Pete townsend con la chitarra…….

Quasi due ore di musica unica, originale e mai noiosa. Bello sopratutto che Foxx si diverte con noi. Pare che gli piace venire in Italia trascurando persino terre ben più frequentate come la Germania, e persino l’Inghilterra quindi arrivederci Mister Foxx e a presto!

….Tracklist:
WALK THIS WAY
A MILLION CARS
DISLOCATION
THE MAN WHO DIES EVERY DAY
CAMERA
UPTOWN/DOWNTOWN
UNDERPASS
NO-ONE DRIVING
BURNING CAR
SHADOW MAN
pausa
THE GARDEN
TRAVEL
BROKEN FURNITURE
YOUNG SAVAGE
MY SEX
ENDLESSLY
SHIFTING CITY
..

 ..

….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...